No Comments

  1. Mirtilla
    31 agosto 2009 @ 07:46

    bravissima davvero,so benissimo che non sono cosi sempici come sembra prepararle…

    Reply

  2. Fra
    31 agosto 2009 @ 08:23

    Mi ha sempre incuriosito molto questa preparazione anche se a essere sincera non impazzisco per le sarde…chiss

    Reply

  3. Elena
    31 agosto 2009 @ 09:24

    Bentornata anche a te…un ritorno in grande stile davvero….un abbraccio

    Reply

  4. Elisakitty's Kitchen
    31 agosto 2009 @ 11:08

    Ben tornata anche io rientro oggi e mi consolo con le tue sarde! Ma che buone sai che ammetto di non averle mai mangiate cos

    Reply

  5. Gi
    31 agosto 2009 @ 12:41

    interessante la storia del beccafico…anch'io non sapevo che fosse un uccello, ho sempre immaginato a una forma dialettale…
    sempre buone cmq!

    Reply

  6. ilovecooking with...
    1 settembre 2009 @ 19:47

    In illo Tempore, i pinoli con il loro potere digestivo insieme alle foglie d alloro servivano a rendere un po piu digeribile le sarde non sempre freschissime….

    Reply

  7. Sillaba
    2 settembre 2009 @ 07:48

    @ I love cooking: sapevo delle propriet

    Reply

  8. Forchettina Irriverente
    2 settembre 2009 @ 15:21

    Dalla prima volta che ho assaggiato questo piatto me ne sono letteralmente innamorata !!! Ogni tanto le cucino anche io .. non posso pi

    Reply

  9. Sacco
    4 settembre 2009 @ 08:57

    Ciao, perdonami per l'off topic. Sono Sacco, creatore e gestore di "Ricette Blog". Mi farebbe molto piacere se accettassi la mia proposta di scambio link, fammi sapere. ;-)

    Blogroll di "Ricette Blog"

    Reply

  10. I Love Cooking with mia sorella
    5 settembre 2009 @ 16:44

    @sillaba
    Certo te la raccontavo uguale uguale ….. imitando
    il Prof Basile.

    Reply

  11. Gabry
    9 settembre 2009 @ 16:31

    Grande Sillaba continua cos

    Reply

  12. Sacco
    10 settembre 2009 @ 01:04

    @ Solema
    Ciao Solema,

    Reply

  13. Sillaba
    11 settembre 2009 @ 06:57

    @I love cooking…vero sembravi il prof Basile eh eh!
    @ Sacco: Fatta correzione!
    @ Gabriello: ciao tesoro…grazie ci vediamo presto!

    Reply

  14. Anonymous
    23 aprile 2010 @ 17:38

    Ricetta altamente tradizionale. Perfetta.
    Complimenti per le foto e per la esposizione del testo.

    Reply

  15. Doriana
    10 maggio 2011 @ 12:45

    Ottima la tua ricetta, molto simile a quella che ho postato sul mio blog! Diffondiamo il culto delle sarde a beccafico! :)

    Reply

  16. Una cena romantica per due « Kitchenqb
    4 aprile 2013 @ 14:04

    […] piacciono molto, ma non sarei mai arrivata all’idea di concepirle a “Beccafico” come le sarde, vista la loro rinomata fama di avere tante spine. Ma alla fine mi son detta…in fondo un […]

    Reply

Leave a Reply