No Comments

  1. Donatella
    31 maggio 2010 @ 09:56

    Buonaaaaaaaaaaa!

    Reply

  2. CorradoT
    31 maggio 2010 @ 10:11

    AHH, ECCOLA!!!!

    Proprio come la ricordavo… Appena li trovo al mercato ci do' dentro…

    CIAO

    Reply

  3. Alice
    31 maggio 2010 @ 10:39

    questi piatti mi piacciono da morire anche col caldo, serviti giusto tiepidi…che profumo d'orto :) voglio i tenerumiiiiii

    Reply

  4. manuela e silvia
    31 maggio 2010 @ 13:59

    ottima e gustosissima la tua pasta! non abbiamo mai assaggiato questa verdura, ma abbiamo l'idea che sia proprio saporita! ottimo poi il tocco finale di un formaggio che adoriamo, il caciocavallo!
    insomma, una ricetta perfetta per l'estate!
    un bacione

    Reply

  5. Anonymous
    1 giugno 2010 @ 07:36

    mmmm che meraviglia ! quanto mi sa di sicilia questa minestra, la fa anche la mia mamma, a volte se si

    Reply

  6. spighetta
    1 giugno 2010 @ 08:04

    Vabb

    Reply

  7. Katia
    1 giugno 2010 @ 08:43

    Quando ho visto questa foto ho avuto un dejavu pazzesco, che ricordi! Mia mamma e' di origine siciliana e ha sempre fatto un gran miscuglio tra cucina piemontese e palermitana… e questa pasta ogni tanto saltava fuori, eravamo sempre un po' scettici perche' non riuscivamo a capire bene di che verdura si trattasse :) ma era buonissima. Ciao e buona settimana!

    Reply

  8. Mafaldina
    1 giugno 2010 @ 14:58

    Non ho mai assaggiato i tenerumi, sono proprio curiosa, andr

    Reply

  9. Sandra
    3 giugno 2010 @ 14:49

    complimenti!! le tue foto ( e nn solo) sono sempre pi

    Reply

  10. Giovanna
    7 giugno 2010 @ 08:25

    Che bont

    Reply

  11. cinzia cipri'
    8 giugno 2010 @ 05:27

    Adoro la pasta con i tenerumi. E mi piacciono cos

    Reply

  12. fantasie
    9 giugno 2010 @ 06:27

    Tesoro, hai saputo che giorno 18 giugno organizzo un incontro con tutte le food bloggers di Palermo in occasione della presentazione del libro di Alessandra di Menu Turistico? Ci vediamo a Palazzo delle Aquile alle 17. Per ulteriori informazioni vai sul mio blog.
    Baci e spero di poterti conoscere
    Stefania
    P.s. Puoi venire con chi vuoi, non

    Reply

  13. Anonymous
    23 giugno 2010 @ 09:49

    Ho scoperto il tuo blog soltanto oggi….per caso….complimenti le tue ricette sono davvero interessanti….e poi essendo anch'io palermitana non potevo che innamorarmi dei sapori e dei colori che descrivi!
    Valeria

    Reply

  14. Anonymous
    21 luglio 2010 @ 10:17

    BUONAAAA PERO' IO LA PREFERISCO SENZA POMODORO… VOGLIO SENTIRE IL SAPORE DEI TENERUMI E DELLA ZUCCHINA :P

    Reply

  15. marinella tumino
    10 maggio 2011 @ 12:32

    Semplicemente sublime….sono una buongustaia e apprezzo anche la semplicit

    Reply

  16. maria pia
    10 maggio 2011 @ 12:36

    abito in francia da diversi anni ,ma quando scendo gi

    Reply

  17. coco lucia
    10 maggio 2011 @ 12:40

    molto buona la tua ricetta ma a Catania la facciamo diversamente, far bollire l’acqua mettere dell’aglio pepato stagionato a pezzi e pomodoro e far insaporire dopo 5 minuti aggiungere, i tenerumi che da noi si chiamano taggi di cucuzza e sale, quando la verdura e pronta mettere la pasta, acottura ultimata tirare fuori mettere l’olio e servire.

    Reply

  18. vincenzo
    10 maggio 2011 @ 12:42

    buonissima(congelate le foglie potrai mangiare pasta con i tenerumi anche in inverno

    Reply

  19. Vale
    10 maggio 2011 @ 13:08

    Una meraviglia… irresistibile.
    Ne parlavo giusto oggi. Peccato che dove vivo adesso non riesco a trovare i tenerumi… mi rifaro’ al rientro in Sicilia.

    Reply

  20. carlo
    10 maggio 2011 @ 16:32

    a me piacciono da impazzire. qualche anno fa, presso una trattoria del centro storico di Palermo, mi hanno proposto questa splendida ricetta, di cui sono un grande estimatore, tra l’altro mi diletto in cucina. insieme, dico insieme, ad una mezza orata diliscata, cotta alla brace ed immersa nella meravigliosa acqua di cottura dei tenerumi, la zucchina ed il pomodoro pelato con l’aglio, cotto a parte naturalmente. in questo caso sconsiglio ogni tipo di formaggio. provare per credere. p.s. dimenticavo, il pepe nero

    Reply

Leave a Reply